Utale 2...il resoconto Stampa E-mail
Martedì 14 Ottobre 2008 19:22
Eccoci di ritorno da Utale 2.
L'esperienza è stata fantastica...di quelle che lasciano il segno.
Siamo arrivati ad Utale 2 nel tardo pomeriggio di mercoledì e ci siamo sistemati nella nuova casa. La prima cena ha messo subito in evidenza i problemi della nostra cucina: per far bollire un pentola d'acqua ci sono volute 2 ore. Dal giorno dopo siamo passati al fuoco acceso in terra...da veri africani...come potete vedere.
 
La pasta sul fuoco
 
Il caffè sul fuoco
 
 
Giovedi abbiamo visitato per la prima volta il lebbrosario ed abbiamo portato delle coperte, del riso ed un pentolone ai lebbrosi. La loro accoglienza è stata forte e cosi anche il loro modo di ringraziarci. I video mostrano il momento della consegna delle coperte e il discorso di ringraziamento del capovillaggio.
 
 
 
Nel pomeriggio abbiamo incontrato il parroco di Utale 2 per discutere dei problemi più importanti dei villaggi. Questo ci è servito per cercare di capire verso quali orrizzonti orientare i prossimi progetti.
 
Il venerdi abbiamo assistito ai matrimoni locali e nel pomerigio abbiamo visitato un villaggio e l'ospedale. Che dire...se fossimo in Italia non lo chiameremmo certo in questo modo...ma qui ci può stare.
 
Sabato mattina abbiamo incotrato di nuovo il parroco, accompagnato dal capo dei capivillaggio e dal responsabile dell'ospedale. Ancora una volta abbiamo cercato di far emergere le emergenze più importanti. Ecco. da quanto siamo riusciti a capire con non poca fatica, quello che servirebbe:
  • 3 degli 11 villaggi e l'ospedale sono sprovvisti della pompa che fornisce l'acqua da bere e da utilizzare per la cucina.
  • sarebbe utile avere un sistema di pompe che permetta di prendere l'acqua dal fiume ed utilizzarla per l'agricoltura. In questo modo si potrebbero aumentare il numero dei raccolti.
  • L'ospedale ha bisogno di medicine o di fondi per comprarle.
  • Il lebbrosario riceve dalla diocesi 20 sacchi di grano al mese. Ne servirebbero un centinaio da tenere di scorta.
 
Ieri abbiamo pranzato nel villaggio dei lebbrosi portando loro 3 capretti e delle verdure. Il capovillaggio e il parroco hanno ringraziato noi e tutte le persone che da casa hanno sostenuto il progetto invitandoci a tornare nuovamente.
La costruzione della cucina procede e i lavori stanno giungendo al termine.
 
Utale01
 
 
Il tramonto

 
Per ora è tutto...a presto
gli amici di Utale
Ultimo aggiornamento Martedì 14 Ottobre 2008 19:35